Il Suo referente

Energy

Professore Andrea De Petris

Direttore Scientifico

+39 3406022739

depetris(at)cep.eu

Stefano Milia

Direttore Esecutivo

+39 3472345827

milia(at)cep.eu

Energia

L'UE deve affrontare le sfide della politica energetica per garantire l'approvvigionamento energetico e creare un mercato interno dell'energia competitivo, riducendo al contempo le emissioni di gas ad effetto serra da combustibili fossili. Il Cep esamina i progetti dell'UE volti a liberalizzare il mercato interno dell'energia, a diversificare l'approvvigionamento energetico, ad aumentare l'efficienza energetica, a promuovere le energie rinnovabili e a sviluppare le reti energetiche transeuropee  (TEN-E).

L’ondata delle ristrutturazioni per l’UE

[+]

shutterstock

L'UE vuole ridurre le emissioni di gas a effetto serra a zero entro il 2050, ed entro il 2030 ridurle del 55% rispetto ai livelli del 1990. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, il numero di ristrutturazioni di edifici efficienti dal punto di vista energetico deve almeno raddoppiare entro il 2030. "Sussidi costosi e misure di regolamentazione specifiche su piccola scala dovrebbero essere tralasciati a favore di un sistema di scambio di quote emissione (ETS) come strumento principale", questo propone il Centro Politiche Europee (CEP).

Strategia UE per l’idrogeno

[+]

La Commissione UE vuole raggiungere l'obiettivo della neutralità climatica dell'UE entro il 2050, tra le altre cose, attraverso una strategia globale dell'idrogeno. In questo contesto, l'idrogeno prodotto senza CO2 o con basse emissioni di CO2 deve essere incentivato. Un'analisi del CEP esamina la comunicazione della Commissione sulla strategia dell'idrogeno.

tutte le pubblicazioni